Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

NOTIZIE

Borgo & Castello Piacentino

11 OTTOBRE

Partenza ore 8,00

Crema Piacenza

Brugnello

 

 

villaggio del piacentino con 11 abitanti costruito su uno sperone mozzafiato


Un minuscolo borgo della provincia di Piacenza, arroccato su uno sperone di roccia a 464 metri a strapiombo sul Trebbia, proprio dove il fiume fa una curva creando un canyon spettacolare.

A Brugnello risiedono solamente 11 abitanti. Poche case, una chiesa e un hotel ristorante per i turisti che vengono a visitarlo. Il borgo, di origine medievale (un tempo si chiamava Corte Brugnatella), ha mantenuto l’architettura originaria. I primi documenti ritrovati in cui Brugnello viene citato risalgono al 580. Nel medioevo era dominato da un castello che ora non c’è più.

Le case di pietra ricavate dalla roccia circostante – alcune sono costruite all’interno della roccia stessa – sono state completamente restaurate.

Il borgo è abitato da artisti che hanno dato il loro contributo al restauro delle case e delle strade. Ogni edificio ha persiane di legno intagliate. I vicoli sono decorati con pietre a formare motivi floreali. Con le stesse pietre recuperate sono state realizzate sedie e panchine per gli abitanti e i turisti che desiderano stare all’aria aperta nelle belle giornate.

La piccola Chiesa di Cosma e Damiano, sulla sommità del borgo, è del XIV secolo ed è stata restaurata nel corso dei secoli. La facciata barocca è stata dipinta, mentre il resto dell’edificio è rimasto in pietra come il villaggio.

Ma la sorpresa deve ancora venire. Infatti è la terrazza che circonda la chiesa a regalare uno dei panorami più inaspettati che si possano trovare nel piacentino. Un punto di osservazione privilegiato dei meandri del Trebbia in un punto in cui il fiume è costretto dalla natura geologica della Val Trebbia a compiere percorsi virtuosi.

 

 

Castello di Vigoleno

Storia

Vigoleno dal mastio del castello

La sua fondazione risale al X secolo ma la prima data documentata è il 1141 quando era avamposto, sulla strada per Parma, del Comune di Piacenza. Il possesso passò per molte mani, principalmente fu della famiglia Scotti, vide i Pallavicino, [Piccinino], Farnese, e venne più volte distrutto e ricostruito.

Nel 1922 la principessa Ruspoli Gramont lo fece restaurare e ne fece sede di incontri mondani, passarono tra le sue mura Gabriele D'Annunzio, l'attore Douglas Fairbanks, Max Ernst, Alexandre lacovleff, Jean Cocteau, la diva del cinema Mary Pickford, la scrittrice Elsa Maxwell, il pianista Arthur Rubinstein. Nei primi anni'80 fu teatro di parte delle riprese del film Lady Hawke di Richard Donner con Rutger Hauer e Michelle Pfeiffer.

Il borgo

 

Completamente circondato dalla cinta muraria merlata che è interamente percorribile sull'antico cammino di ronda. Ha un unico accesso attraverso un rivellino, dalla particolare forma tondeggiante, che proteggeva il vero portale d'ingresso. Il cuore del borgo è la piazza, con fontana centrale, su cui si affacciano: il mastio, la parte residenziale del castello, l'oratorio e la cisterna. Il paese prosegue con un piccolo gruppo di case strette intorno alla pieve di San Giorgio. Sul lato est, tra le abitazioni e le mura si trova un giardino.

Il mastio

settembre e ottobre feriali 15/17.30, sabato 14.30/18, festivi 11/12.30 e 14.30/18;

 

Ingressi

 

 

Adulti
Euro 3,50 visita libera al Mastio;
Euro 6,00 visita libera al Mastio e guidata al Piano Nobile del Castello;
Euro 8,50 visita guidata Mastio, Borgo, Chiesa Romanica, Piano Nobile del Castello;
(il piano nobile è visitabile solo con guida alle condizioni previste per i gruppi o per i singoli).

 

Ha un imponente torrione di pianta quadrangolare con feritoie, beccatelli e merli ghibellini. Ospita sale museali con documenti storici e fotografici. Un camminamento di ronda lo collega alla seconda torre e da qui alla parte residenziale.

 

La meridiana

Posta sul lato sud di una torretta affacciata sulla piazza porta la data del 1746.

Fa parte del circuito dei Castelli del ducato di Parma e Piacenza, del club de I borghi più belli d'Italia ed è stato insignito della Bandiera arancione del Touring Club Italiano.

 

percorso

Altimetria Percorso 1

 Altimetria Percorso 2

Altimetria Percorso 3

km 350

 Rientro ore 18,00 / 18,30